Collaborazioni

collaborazioni studio psicologo torinoLo studiopsicologo-torino , in un'ottica di dialogo multidisciplinare, collabora stabilmente con:

BELLYBUTTON - mammeinmovimento
Associazione che promuove l'attività  fisica e la consapevolezza corporea quali elementi fondamentali per il miglioramento della qualità  della vita di ogni individuo.

Istituto EMMECI, Sede di Torino del Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale.

Fabio orlando, responsabile macro area nord Federazione Internazionale Pasticceri
Fabio Orlando e le psicologhe dello studio hanno collaborato alla progettazione e realizzazione di un percorso riabilitativo per persone con disabilità  mediante l'arte del Cake Design. Attualmente sono in programmazione nuove edizioni ed iniziative in tale ambito.

fermaforo

Fermaforo Party Event

Spazio, in zona centrale a Torino, in cui lo Studio Psicologo Torino organizza gruppi di confronto, attività  e serate tematiche

 

Dott.ssa Vincenza Costa, Terapista della Neuro e Psicomotricita' dell'età  evolutiva (TNPEE) e Psicomotricista

Alessio Dalessandro laureato in scienze motorie e sportive ed Osteopata. Si occupa di allenamento individualizzato e della riatletizzazione al gesto sportivo. È specializzato nel trattamento manipolativo osteopatico, il quale è finalizzato al riequilibrio funzionale del corpo.
L'osteopatia è una terapia manuale che si basa sul concetto di auto-guarigione del corpo considerandolo in una visione di globalità . Questa terapia attraverso l'uso delle mani facilita e induce il nostro corpo al processo di auto-guarigione, quindi è una terapia che nei suoi campi di interesse dona benefici e risolve problemi con l'assenza totale di farmaci.


 

Ringraziamo Stefano Castellaro per la gentile concessione delle immagini presenti in questo sito: un gesto di amicizia che ci ha sostenuto nella costruzione del nostro nuovo progetto professionale.

Sviluppo del sito, consulenza SEO e web marketing a cura di Pino Galvagno di posizionamento-seo.com.

 

"Attraverso gli altri diventiamo noi stessi." - Lev. S. Vygotskij