13 domande comuni sulla Depressione

In precedenti articoli abbiamo definito la differenza tra le normali situazioni di vita in cui è frequente sentirsi tristi e malinconici e le situazioni in cui accade in noi qualcosa di “diverso”, di più intenso, tanto da compromettere il nostro funzionamento relazionale, sociale e lavorativo: è questo il caso della Depressione vera e propria.

Il dolore durante i rapporti sessuali

“Il piacere sessuale, vissuto nella complicità dell’amore, è una delle esperienze più intense ed emozionanti che la vita ci possa regalare. … è un’esperienza semplice ma non banale, non richiede erudizione ma saggezza, è gratuita ma va cercata con impegno, è sana ma se usata male può uccidere, è presente in noi ma non per questo è automaticamente buona e giusta, è un buon programma biologico ma da noi attende un significato e un progetto”
F. Veglia (C’era una volta la prima volta, 2003, Erickson, p.65)

Definito in questi termini, sembra incongruo accostare il piacere sessuale ad esperienze di dolore. Eppure non è affatto raro sperimentare sensazioni e vissuti spiacevoli e dolorosi durante un rapporto sessuale. E non ci riferiamo certamente ad esperienze di abuso sessuale, dove il dolore fisico ed emotivo è inevitabile conseguenza della coercizione e della violenza con cui il rapporto sessuale è imposto, anziché liberamente cercato e desiderato.

Sindrome da rientro: riprendere l’attività lavorativa senza stress

La fine delle vacanze, delle ferie e delle festività rappresenta frequentemente un momento “traumatico”, in special modo in grandi città come Torino, in cui i ritmi quotidiani di vita sono particolarmente frenetici: la sola idea di riprendere l’attività lavorativa o scolastica spesso genera pensieri e vissuti spiacevoli che causano sofferenza, stress, disagio e possono persino rovinare gli ultimi giorni di riposo.